info@dentalfactor.it

Il paziente deve fare un lavoroper la vita!

Quanto dura un impianto dentale

Molti pazienti che hanno perso uno o più denti ci domandano: qual è la durata di un impianto dentale?

Ovviamente dare una risposta precisa che vada bene per ogni singolo caso è impossibile ma vediamo quali elementi possono influire sulla durata di un impianto.

Cosa sono gli impianti dentali

Gli impianti dentali sono delle piccole viti in titanio utilizzate per sostituire le radici dei denti mancanti.

Le viti vengono fissate direttamente nell’osso laddove prima c’erano i denti naturali..

Tramite un processo biologico di osteointegrazione l’impianto si salda all’osso consentendo così l’applicazione di protesi fisse.

Si può in questo modo aiutare il paziente ad ottenere un sorriso dall’aspetto naturale.

Se dunque si hanno denti mancanti oppure danneggiati che si desiderano correggere, ecco che gli impianti dentali divengono un’ottima soluzione.

Lo scopo degli impianti dentali è infatti poter creare un sorriso sano e favorire la struttura armoniosa, sia della bocca che del viso.

Oltre al suo valore estetico, la chirurgia implantare risolve i problemi funzionali conseguenti alla perdita dei denti: avere i denti fissi rende più facile mangiare e parlare perché il perno dell’impianto è fissato saldamente all’osso mascellare.

Inoltre è bene sapere che, la mancanza di denti può provocare problemi di salute al cavo orale, come lo spostamento dei denti, la perdita ossea e una ridotta qualità della vita.

È sicuramente importante ricordare che niente dura per sempre.

Tuttavia, con un’adeguata cura e manutenzione, un impianto dentale può durare davvero a lungo!

Per comprendere appieno quanto gli impianti dentali durino davvero, è importante essere prima a conoscenza dei diversi componenti di un impianto dentale.

Durata di un impianto dentale e garanzie

Sulla durata di un impianto incidono molti fattori come ad esempio la qualità dei materiali utilizzati, la bravura del chirurgo e lo stato di salute delle ossa e delle gengive del paziente.

L’innovazione nel campo della implantologia ha fatto passi da giganti e tutto questo a portato a una lunga longevità degli impianti dentali.

In media un impianto dentale ha una durata di circa 15 – 20 anni a patto che il paziente se ne prenda cura e rispetti le indicazioni del dentista.

Anche le protesi fisse applicate sugli impianti intorno ai 15 anni e una volta che la protesi avrà finito il suo ciclo vitale sarà necessario programmare un intervento per sostituirla.

Cosa influisce sulla durata di un impianto dentale

I fattori che determinano e influiscono sulla durata di un impianto dentale sono sia fisiologici che comportamentali.

Le variabili che contribuiscono maggiormente sulla durata sono:

  • qualità e quantità ossea: un osso troppo ridotto o con una composizione non idonea può influire sulla durata di un impianto dentale. Fortunatamente grazie all’implantologia computer guidata è possibile individuare la migliore posizione per l’innesto consentendo l’inserimento dell’impianto dentale anche quanto c’è poco osso.
  • igiene orale: l’attenzione con cui il paziente si prende cura dell’impianto dentale è uno dei maggiori fattori che influenzano la durata dell’impianto. Gli impianti dentali subiscono gli stessi processi dei denti naturale e per questo è fondamentale tenere una corretta igiene orale.
  • Visite periodiche: effettuare delle visite periodiche dal proprio dentista contribuirà a prolungare la vita dell’impianto dentale. Si raccomanda anche di sottoporsi a una igiene orale ogni sei mesi, più frequentemente se presenti altre patologie (es. parodontite).
  • Fumo: fumare è di per sé dannoso per la salute. In caso di impianti dentali la nicotina può contribuire a ridurre l’afflusso di sangue e di sostanze nutritive alle gengive favorendo la perimplantite.
  • qualità dei materiali: i moderni impianti dentali realizzati con titanio e ceramica offrono una maggiore stabilità
  • salute delle gengive: affinché la radice di titanio si saldi correttamente, occorrerà assicurarsi che le gengive siano sane e che la mascella sia abbastanza solida. Gengive infiammate, sanguinamento e dolore durante lo spazzolamento o l’uso del filo interdentale sono alcuni dei segni e dei sintomi della malattia gengivale. Qualsiasi malattia gengivale dovrà essere trattata prima che gli impianti siano posizionati;

Cosa può limitare la durata di un impianto

Come anticipato la corona di un impianto dentale ha una durata media dai 10 ai 15 anni circa, prima che possa essere necessaria una sostituzione a causa dell’usura.

A volte però la durata può essere limitata a causa di circostanze che sono al di fuori del controllo del paziente: la parte delle corone in ceramica non è indistruttibile.

Infatti proprio come i denti naturali, le corone sono suscettibili di screpolature e danni.

Utilizzare i denti nel modo scorretto

Sebbene i denti naturali e gli impianti dentali possano sopportare una certa pressione e forza, dovrebbero essere limitati solamente a mangiare e masticare cibi.

Usando i denti come “strumenti”, la durata degli impianti dentali, prima ancora di dover essere sostituiti, sarà notevolmente ridotta.

Se i denti vengono usati come strumenti per aprire cose come bottiglie o imballaggi di plastica, non si sta solo rischiando di danneggiare l’impianto dentale, ma anche le gengive e i denti naturali che rimangono.

Malattie gengivali

Se si soffre di malattie gengivali e si hanno impianti dentali inseriti, c’è un rischio maggiore che l’impianto fallisca e venga rifiutato.

I fallimenti di solito si verificano entro i primi anni o anche entro i primi sei mesi dall’intervento.

Bruxismo

Digrignare i denti può causare problemi, come un’usura significativa degli impianti, la quale potrebbe avere come conseguenza anche la comparsa di scheggiature o crepe.

Il bruxismo è il nome della condizione in cui un paziente digrigna i denti oppure stringe la mascella ripetutamente e con forza eccessiva.

Questo contatto dentale interesserà sia i denti naturali che gli impianti dentali, ma potrà essere alleviato con un paradenti rimovibile, chiamato bite, spesso indossato di notte per prevenire danni ai denti.

Durante il processo di guarigione dell’impianto dentale, digrignare i denti o stringere la mascella può interrompere il recupero e, in alcuni casi, causare il rigetto dell’impianto dall’osso.

Se si ritiene di poter soffrire di bruxismo, occorrerà prima parlarne con il proprio dentista e solo dopo iniziare il trattamento in modo che questo possa essere preso in considerazione nel piano di cura adatto al paziente stesso.

Diabete o altre patologie

Anche i pazienti affetti da diabete o altre condizioni mediche preesistenti, come il cancro, avranno un rischio maggiore di fallimento del loro impianto.

Sia il diabete che un sistema immunitario compromesso possono rendere più suscettibile alle infezioni e possono far sì che il corpo impieghi più tempo per riprendersi e guarire.

La capacità di gestire il diabete influirà sulla durata degli stessi impianti dentali.

Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento, si dovrebbe quindi informare il proprio dentista circa eventuali condizioni mediche che si hanno o che si stanno curando.

Un professionista sarà in grado di valutare la situazione e creare un piano di trattamento su misura per le esigenze specifiche di ogni diverso paziente.

Come prolungare la durata di un impianto dentale

Evita di fumare

La nicotina influisce sui vasi sanguigni, sui livelli di ossigeno e sul flusso del sangue e può dunque rallentare il recupero immediato e definitivo.

Il fumo porta anche a una maggiore possibilità di produrre placca batterica che si trasforma in malattie gengivali se non trattata adeguatamente.

Tieni una corretta igiene orale e lava bene i denti

Il fattore più importante nella longevità prevista di un impianto dentale è sicuramente quello dell’igiene, se la pulizia dentale è scarsa, i batteri si accumuleranno sulla superficie dell’impianto e causeranno l’infiammazione della mucosa che circonda l’impianto.

Nello stesso modo in cui vengono curati i denti naturali occorre prestare attenzione agli impianti dentali dunque con lo spazzolamento e il filo interdentale almeno due volte al giorno e una visita semestrale allo studio dentistico per gli appuntamenti di controllo.

Tali appuntamenti di igiene regolari aiuteranno anche a mantenere i denti e le gengive il più sani possibile, assicurando che non solo gli impianti dentali durino più a lungo, ma che siano anche tutelati e curati i restanti denti, come d’altronde anche l’intera parte gengivale.

Il controllo dentistico dunque permetterà al paziente di avere un quadro generale completo della salute della bocca.

Durante gli appuntamenti di igiene, verrà mostrato in generale come prendersi cura e pulire adeguatamente i denti naturali posti insieme agli impianti dentali.

Tutto questo aiuterà a mantenere le gengive e i denti sani e ridurrà l’accumulo di placca. Mantenere e prendersi cura del proprio impianto dentale significa allora seguire una buona routine quotidiana di igiene orale.

Durata e garanzia degli impianti dentali Dental Factor

Hai bisogno di mettere un impianto dentale e hai paura del rigetto?
Ecco perché dovresti rivolgerti a Dental Factor.

In Dental Factor abbiamo fatto dell’implantologia la nostra punta di diamante riuscendo a mettere impianti dentali con successo laddove altri hanno fallito o rinunciato.

Il Dott. Paolo Orlando è uno dei migliori chirurghi implantologi che vanta una grande esperienza anche nell’innesto di impianti con poco osso.

La competenza non è l’unico punto di forza di Dental Factor:

Solo Protesi e impianti di altissima qualità
Impianti dentali Garantiti 20 anni o a vita con l’estensione di garanzia
Equipe medica specializzata
Protocollo Orlando

Passa in studio per una visita senza impegno ci trovi a Firenze, Ponsacco e Empoli.

quanto dura un impianto dentale

“Crediamo nella minor cura con il massimo risultato per creare sorrisi perfetti”

Contattaci per fissare la tua prima visita

Dove siamo

Firenze

Viale Amendola 32/A
50121 Firenze
Tel. 055 2698788

PONSACCO

Largo della Pace 3
56038 Ponsacco (PI)
Tel. 058 7732375

Empoli

Via Giulio Masini 67
50053 Empoli (FI)
Tel. 057 1711584