info@dentalfactor.it

Il paziente deve fare un lavoroper la vita!

Come funziona l’implantologia a carico immediato

Cos’è l’implantologia a carico immediato

L’implantologia a carico immediato è una tecnica moderna di implantologia che consente di mettere denti fissi sostituendo la radice naturale del dente con una vite implantare attraverso l’utilizzo e la pianificazione guidata di un computer.

Grazie a questa procedura si ha la possibilità di ottenere denti fissi in un giorno o al massimo entro 48 ore.

Una volta inseriti gli impianti il vostro aspetto risulterà migliore sia dal punto di vista estetico sia personale e salutare.

Tale tecnica viene usata in maniera particolare per la riabilitazione di arcate intere e consente di avere un’alternativa funzionante ed efficace all’implantologia classica.

Si tratta quindi di un trattamento che consente di evitare soprattutto di incidere e scollare la parte gengivale.

Prima di sottoporsi a questa nuova procedura medica è indispensabile effettuare una visita di controllo; sarà il vostro dentista di fiducia a decidere quale sia la tecnica più corretta per ripristinare il vostro sorriso.

Come funziona l’implantologia a carico immediato

denti fissi con implantologia a carico immediato

L’intervento di implantologia a carico immediato può essere effettuato in anestesia locale o in sedazione cosciente.

Una volta sedata la parte il chirurgo implantologo si occuperà dell’inserimento delle viti in titanio (materiale perfettamente biocompatibile) che saranno inserite laddove prima c’era la radice naturale del dente.

Una volta inserito la vite il dentista si occuperà di verificare la stabilità primaria degli impianti al fine di evitare micro movimenti che potrebbero minare la corretta osteointegrazione (saldatura naturale tra osso e impianto).

Per poter effettuare un carico immediato l’impianto deve raggiungere un torque di 32N/m durante l’inserimento.

Una volta che gli impianti sono stabili il dentista si occuperà di rilevare l’impronta delle arcate dentarie.

L’impronta dentale verrà utilizzata dall’odontotecnico per adattare al meglio la protesi provvisoria preparata prima dell’intervento.

Il dentista provvederà a posizionare la protesi sugli impianti dentali entro 24-36 ore.

Nel caso in cui vengano superate le 36 ore non si parla più di carico immediato ma di carico differito.

L‘implantologia a carico immediato ci offre quindi la possibilità di posizionare la corona dentale sull’impianto in un periodo di tempo veramente breve così da poter garantire denti fissi in 24 ore o al massimo entro le di 72 ore dal posizionamento degli impianti.

Implantologia a carico immediato con chirurgia guidata

In linea generale il modo migliore per avere un risultato impeccabile e preciso consiste nel posizionare gli impianti a carico immediato attraverso l’intervento tramite la chirurgia guidata.

Grazie a questa tecnica innovativa è possibile conoscere in anticipo la posizione precisa dell’aggiunta degli impianti.

Questa procedura viene effettuata mediante l’uso della Tac al PC, in questa maniera vi è l’occasione di costruire la protesi prima di sottoporsi all’intervento, inoltre è possibile avvitare il tutto lo stesso stesso giorno così da ottenere immediatamente un risultato istantaneo e preciso.

Prima di effettuare la chirurgia guidata è necessario fissare degli appuntamenti così da valutare il lavoro che bisogna eseguire, durante questi incontri vengono registrate le impronte dentarie, attraverso di esse vengono analizzati tutti criteri necessari estetici e funzionali di ogni singolo paziente.

Quando non può essere attuata l’implantologia a carico immediato?

Generalmente non possono sottoporsi all’implantologia a carico immediato tutti coloro che non hanno una determinata quantità di osso, a volte questo problema può capitare a soggetti che non hanno più denti da tanti anni, inoltre è sconsigliata a tutti coloro che soffrono del problema dell’osteoporosi.

La caratteristica principale che bisogna avere per effettuare un intervento di implantologia a carico immediato riguarda la solidità principale dell’impianto.

Ovvero l’osso deve risultare idoneo sia sotto il punto di vista della qualità che della quantità.

In queste situazioni la protesi sarà collocata soltanto a osteointegrazione avvenuta.

Carico immediato su singolo impianto

L’impianto dentale viene inserito laddove manca un singolo dente o a seguito di una estrazione dentale.

In questo caso viene applicata una protesi provvisoria fissa per circa 3 mesi dopodiché viene applicata la corona dentale definitiva avvitata o cementata sull’abutment.

Carico immediato su impianti multipli

Si può ricorrere al carico immediato sugli impianti multipli quando la stabilità dell’impianto è almeno 32N/m e in tutti quei casi dove non è necessaria una terapia di rigenerazione ossea per l’inserimento degli impianti dentali.

Negli altri casi, per non lasciare il paziente con elementi dentali mancanti, è possibile ricorrere a una protesi provvisoria mobile (in nylon o resina) .

Ripristinare un intera armato con l’implantologia a carico immediato

Come abbiamo visto l’implantologia a carico immediato consente di avere denti fissi fin da subito anche nei casi di edentulia totale.

Il fattore fondamentale è che la stabilità dell’impianto sia superiore ai 32N/m e che non sia necessaria una rigenerazione ossea.

La protesi fissa può essere realizzata con finta gengiva o senza gengiva:

  • protesi con gengiva finta: viene utilizzata quando è presente un riassorbimento osseo molto importante e laddove i denti risultano troppo lunghi. La gengiva finta viene realizzata in ceramica o in resina e viene utilizzata per riequilibrare il rapporto tra denti e gengiva.
  • protesi senza gengiva: per tutti quei casi dove non c’è un importante riassorbimento dell’osso.

Impianti singoli e impianti multipli

Ovviamente, l’insieme di più impianti collegati, diminuisce maggiormente il rischio di obbligare ogni impianto a micro movimenti, diffondendo le forze masticatorie su una base più larga messa a disposizione dalle strutture di sostegno come gli splintaggi, le barre avvitate, i connettori e tanto altro ancora.

Invece, nel caso degli impianti singoli, in stato clinico standard, è possibile eseguire l’impianto a carico immediato soltanto quando la sua solidità primaria risulta essere più ampia.

In qualsiasi caso un impianto singolo a carico immediato viene eseguito attraverso un carico non funzionale attraverso l’infraocclusione.

Riassumendo il tutto la corona singola deve essere avvitata direttamente sull’impianto, ma viene effettuata in modo da non entrare in contatto con i denti opposti nella chiusura della bocca.

Certamente durante la fase di masticazione risulta difficile non avere contatti tra i denti, quindi il rischio di comparsa di micro movimenti non è del tutto esclusa sia nei casi di impianti singoli sia multipli.

Implantologia a carico immediato senza osso

In alcuni pazienti viene a mancare la presenza della quantità dell’osso, quando si presentano questi casi vi sono due tipi di rimedi per avere allo stesso modo una dentiera fissa.

La prima soluzione consiste nell’utilizzo dell’innesto di osso, attraverso questo metodo si ha la possibilità di ottenere un risultato impeccabile ed efficace, prima di raggiungere l’obiettivo il paziente dovrà faticare un po di più e il percorso è decisamente più lungo rispetto a chi presenta una quantità di osso sufficiente.

La seconda opzione invece riguarda l’uso di impianti iuxtaossei, si tratta in particolar modo di strutture in titanio, attuate con la procedura CAD CAM, che invece di essere posizionate all’interno dell’osso, si mettono sulla superficie dello stesso.

Implantologia a carico immediato in caso di piorrea

Tutti i pazienti che soffrono del problema conosciuto come piorrea (chiamata anche parodontite) nella maggior parte dei casi subiscono un vero e proprio trauma sia dal punto di vista fisico che mentale.

Vuoi approfondire: come curare la piorrea

In passato per risolvere questa situazione di disagio e salutare veniva messa una protesi mobile.

Oggi grazie alla tecnica dell’implantologia a carico immediato di chirurgia guidata attraverso l’utilizzo del pc, vi è la possibilità di ottenere una protesi fissa in poche ore.

In questa maniera si va incontro a ogni paziente che non vuole più utilizzare le protesi mobili sia per periodi brevi sia lunghi.

Grazie a questa nuova tecnica moderna si ha l’occasione anche in questo caso di riprendere in mano la propria vita sia esteticamente sia psicologicamente, in quanto già dal giorno successivo il problema sarà risolto.

Attraverso l’implantologia a carico immediato nessuno starà mai senza denti, lo stesso giorno in cui ci si sottopone all’intervento chirurgico verrà risolto il problema dentale, in quanto saranno eliminati i denti danneggiati, posizionati gli impianti e avvitata la protesi fissa provvisoria.

Implantologia computer assistita: procedure

La tecnica dell’implantologia a carico immediato computer assistita viene effettuata mediante una TAC 3D della mandibola o della parte mascellare superiore.

Dopodiché il risultato viene studiato attraverso un programma di elaborazione tridimensionale degli elementi radiografici della TAC; in maniera virtuale vengono posizionati gli impianti dentali in modo da sfuggire tutte le possibili zone a rischio chirurgico, ovviamente vengono considerate in principal modo gli assi e le inclinazioni ottimali a seconda dell’osso presente e all’inserimento dei denti futuri.

Questa procedura tecnologica offre a tutti i pazienti la possibilità di eseguire questo trattamento in maniera sicura e precisa, di conseguenza rispetto ai vecchi metodi non sarà necessario aprire le gengive con i bisturi. Inoltre tramite l’implantologia a carico immediato si ha l’occasione di non avere gonfiori, dolori e sanguinamenti, dopo l’intervento, questi fastidi saranno percepiti in maniera ridotta a differenza della chirurgia dentale tradizionale.

Quanto costa l’impianto dentale?

Generalmente la riabilitazione di una completa arcata su impianti con carico immediato ha un costo che varia da un minimo di 8.000 euro a un massimo di 30.000 euro.

Ovviamente, ogni singolo caso a seconda del paziente cambia per quanto riguarda il prezzo per un intervento chirurgico guidato a carico immediato.

Per avere un’idea ben precisa è necessario effettuare una visita primaria per stabilire l’importo esatto in base alle esigenze e caratteristiche di ogni singolo paziente.

L’implantologia a carico immediato rappresenta la soluzione migliore per risolvere tutti i problemi di salute ed estetici in sole 24 ore e in modo preciso e corretto. Infine attraverso questo sistema innovativo e tecnologico grazie all’utilizzo del pc e dei software tridimensionali si ha la possibilità di avere un esito unico ed impeccabile sotto tutti i punti di vista.

come funziona l'implantologia a carico immediato

“Crediamo nella minor cura con il massimo risultato per creare sorrisi perfetti”

Contattaci per fissare la tua prima visita

Dove siamo

Firenze

Viale Amendola 32/A
50121 Firenze
Tel. 055 2698788

PONSACCO

Largo della Pace 3
56038 Ponsacco (PI)
Tel. 058 7732375

Empoli

Via Giulio Masini 67
50053 Empoli (FI)
Tel. 057 1711584